Get Adobe Flash player

Admin

Musica per un incendio

“Musica per un incendio” è il titolo del nuovissimo lavoro di Mario Castelnuovo, il disco dovrebbe uscire ad aprile o maggio 2013, salvo ritardi dovuti a cause tecniche, e conterrà dodici brani inediti, tra i quali “Annie Lamour” già presentata dal vivo e presente su youtube.

Sotto alcune foto scattate durante le registrazioni del disco:

Photo1 Photo2 Photo3 Photo4 Photo5

Nardò – 9 aprile 2013

Concerto di Mario Castelnuovo a Nardò il 9 aprile 2013 alle ore 21,00
Una pagina di storia che vide protagonista il popolo dei “ cafoni” , contadini che reclamavano il diritto a coltivare  quelle terre incolte che, all’indomani del primo dopoguerra, il Governo aveva promesso loro.
La forza della disperazione  e la lotta per  il miglioramento delle condizioni economiche che unì  cinquemila neretini nel sodalizio della Lega riuscì  ad imporsi, sia pure per un solo giorno,  in quel 9 aprile 1920, noto come il giorno della Repubblica di Nardò.

In un momento di grave difficoltà economica e sociale il comune di Nardò ha voluto riprendere il filo della memoria e ritessere attraverso il ricordo di gesta eroiche la tela di un nuovo patto sociale promuovendo  innanzitutto la memoria di eventi  e protagonisti di quella lontana giornata.

Per commemorare il 9  aprile 1920,  l’Amministrazione comunale ha voluto proporre    il valore universale della musica coinvolgendo in concerto a  Nardò la voce di  un cantautore romano come Mario Castelnuovo.

E’ morto Lilli Greco

E’ morto domenica sera, il 14 ottobre 2012, a Grottaferrata, all’età di 78 anni, Italo Lilli Greco, nome forse poco conosciuto al grande pubblLILLI-183x300ico, ma molto stimato tra i più importanti autori della musica italiana.

Aveva collaborato con i più grandi, da Cocciante a De Gregori, da Venditti a Conte, Jimmy Fontana, Rita Pavone, Jannacci, Ennio Morricone, Gianni Morandi, Gabriella Ferri, Avion Travel, oltre naturalmente a Mario Castelnuovo.

Il suo ultimo lavoro è proprio quello che lo ha visto a fianco di Mario, per il nuovo disco, ancora da pubblicare.

Una sua dichiarazione sulla casa discografica RCA: era una casa discografica-editoriale che scovava e acquisiva talenti, li curava, li allevava e ne pubblicava i dischi. Oggi si vuole solo far uscire un cd che intrappoli l’attenzione della gente. In discoteca muoiono tanti piccoli Mozart, dobbiamo prenderli e insegnare loro un mestiere autentico.